Vaso di Murano, Paolo Crepax

250,00

Vaso di Murano anni ’90 in vetro soffiato color blu con applicazioni verde smeraldo sul collo. Firmato ad incisione dal Maestro d’arte Paolo Crepax

Stato di conservazione: eccellente

Misure: Diametro max. 28 cm, altezza 23 cm

 

Categorie: , ,

Descrizione

Dal tempo dei romani ai giorni nostri, passando per gli splendori della Serenissima, l’arte della lavorazione del vetro ha reso Murano famosa in tutto il mondo.

L’invenzione della soffiatura risale al I secolo a.C. sulle coste orientali del Mediterraneo, e rimane l’evento più importante dell’intera storia vetraria. Soprattutto a Venezia, la soffiatura costituì la tecnica privilegiata per lavori vetrari di alto livello. I maestri muranesi hanno sviluppato, a partire dal Medioevo, una straordinaria abilità nella modellazione a caldo, inventando nuove tecniche e giungendo a proporre forme di notevole eleganza e grande raffinatezza.

Si potrebbe affermare che Paolo Crepax (1960)  sia nato in fornace a Murano. Negli anni ha collaborato con artisti e designer di fama internazionale che gli hanno permesso di trovare gli spunti necessari per avviare un percorso sperimentale nel mondo dell’illuminazione e del complemento d’arredo, con forme uniche e irripetibili, che fanno trasparire la conoscenza di chi opera tutti i giorni con una materia tanto affascinante quanto difficile quale è il vetro.

Vincitore del primo premio Murano nel 1986, è oggi riconosciuto, per abilità di esecuzione e capacità creativa, tra i pochi maestri rimasti ancora ad amare quest’arte e lavorare con passione.

Il vaso in vetro soffiato color blu presenta applicazioni a spirale sul collo in verde smeraldo, prestandosi ad essere un prezioso elemento di design.

Sul fondo, ad incisione, troviamo la firma dell’autore seguita dalla data di realizzazione.