Vaso Ippocampi di V. Rostrand

550,00

Vaso Kosta Boda in vetro sommerso, decorato con un’alga marina e con ippocampi incisi. Realizzato da Vickie Rostrand.

Perfetto stato di conservazione.

Misure: 6 cm x 13 cm; altezza 18 cm

Disponibile

Categoria:

Descrizione

La tradizione vetraria svedese si radica fin dal XVIII secolo ed è nella zona sud ovest del paese che conosce maggiore fortuna. Lì si concentrano infatti la Kosta (che diventerà poi Kosta Boda), la Flygsfors (1888) e successivamente la Orrefors (1898); in quella regione, particolarmente ricca di risorse naturali, la purezza dell’acqua permise di sperimentare una speciale lavorazione del vetro.

Per le vetrerie svedesi successo e innovazione andarono di pari passo. Di fronte al periodo di stagnazione che si registrò verso la fine dell’Ottocento, la direzione cogliendo i segni della crisi, riuscì a dare spessore artistico alla produzione seguendo le istanze di modernità.

Le direzioni assunsero designer e architetti di grande fama affinché affiancassero gli artigiani nel loro lavoro minuzioso. Si trattò di rivoluzionare l’assetto di produzione, la chiave di volta riguardò la formazione di equipe pronte a condividere esperienze pregresse e prospettive: designer, architetti e grafici affiancarono il lavoro di artigiani, soffiatori e incisori. Lavorare fianco a fianco permise la condivisione di idee e progetti, la creatività delle menti dei designer incontrò la sapiente esperienza degli artigiani dando impulso a una nuova era artistica.

La vetreria Kosta venne fondata nel 1742. Il nome fu creato dalla crasi tra i cognomi dei suoi due fondatori Generals Koskull e Staël von Holstein, al tempo Governatori rispettivamente della Contea di Kronioberg e Kalmar. Generals Koskull e Staël von Holstein, reduci da numerose battaglie contro l’occupante russo ed essere stati a lungo prigionieri, avolsero un’importante carriera amministrativa-politica sul territorio.

La Kosta costruì il proprio stabilimento in una posizione strategica per lo sfruttamento delle correnti del fiume fondamentali per la lavorazione del vetro. Vicino sorgeva una industria di ferro (la futura Orrefors) che chiuse i battenti qualche decennio più tardi anche per l’espansione della Kosta e la sua influenza nel mercato del legname, materia prima indispensabile alle attività industriali. Nel corso degli anni la manifattura vetraia divenne così importante da dare il nome alla città di Kosta.

Vicke Lindstrand (1904-1983) è un artista di grande rilievo per la storia dell’arte di lavorazione del vetro. Formatosi come grafico, fu una figura di congiunzione fra le due rivali, lavorò per Orrefors dal 1928 al 1940, mentre dal 1950 divenne direttore artistico presso Kosta.

Fu un designer eclettico e estremamente creativo, capace di promuovere importanti innovazioni nella lavorazione del vetro. Le sue sono raffigurazioni contemplative della natura e della tradizione antica (in particolare greco-romana).

Il vaso Vicke Lindstrand rappresenta due cavallucci marini che si stagliano sul fondo marino restituendo attraverso la sua raffinata lavorazione la profondità e il movimento dei soggetti.

Il marchio LG indica il vetro inciso di produzione di Vicke Lindstrand.

 

Informazioni aggiuntive

Peso 5 kg
Dimensioni 6 x 13 x 18 cm

Ti potrebbe interessare…